Il nostro sito richiede i cookies per funzionare nel modo corretto. Utilizzando il nostro sito web, l'utente accetta di utilizzare i cookies. Leggi tutto Nascondi
Egi sutte
Egi sutte

Articoli 1-9 di 65

Pagina
per pagina
Imposta la direzione crescente
  1. EGI-OH K #3.0 SUPER SHALLOW
    Rating:
    0%
    18,00 €
    iva inclusa
  2. EGI-OH K #3.0 SHALLOW
    Rating:
    0%
    18,06 €
    iva inclusa
  3. EGI-OH K #2.5
    Rating:
    0%
    15,64 €
    iva inclusa
  4. EGI-OH LIVE #3.5 SHALLOW
    Rating:
    0%
    13,90 €
    iva inclusa
  5. EGI-OH LIVE #3.5 DEEP
    Rating:
    0%
    13,90 €
    iva inclusa
  6. EGI SUTTE R #3.0 NDX
    Rating:
    0%
    8,91 €
    iva inclusa
  7. EGI SUTTE R #3.0 NC
    Rating:
    0%
    8,91 €
    iva inclusa
  8. EGI SUTTE R #3.0 N
    Rating:
    0%
    7,91 €
    iva inclusa
  9. EGI-O Q LIVE BASIC #3.0
    Rating:
    0%
    Prezzo normale 9,75 € -15% Prezzo speciale 8,33 €
    iva inclusa

Articoli 1-9 di 65

Pagina
per pagina
Imposta la direzione crescente

Egi sutte

Le totanare Egi sono probabilmente le esche totanare più diffuse per la pesca ai cefalopodi e sicuramente la tipologia di esca per seppie e calamari della quale si trova la più ampia scelta. Le principali ditte costruttrici di quest’esca sono la Yamashita,la Duel, la DTD e la Jatsui. La pesca che prende il nome di questo artificiale è detta Eging (o Egingu) ed è famosissima in Giappone. L’ Eging è una tecnica di pesca molto antica. Inizialmente si praticava solo dalla barca. Sembra infatti che l’uso di questi artificiali sia stato casualmente scoperto dai pescatori professionisti che hanno notato come dei pezzi di legno fossero attaccati dei cefalopodi, ed hanno iniziato ad usarli e perfezionarli. Poi la tecnica si è evoluta per incontrare le esigenze di una platea di pescatori più ampia che spesso non ha una barca a disposizione diventando di fatto una variante della pesca a spinning con attrezzi dedicati. La pesca si pratica con una attrezzatura del tutto simile a quella che usa un pescatore a spinning, anche se filo e canna in particolare sono stati nel tempo specificatamente studiati per ottimizzare l’uso dell’EGI. Gli egi sono classificati per lunghezza e peso da un numero secondo questa scala: #1.5  (3gr  45mm), #1.8 (5gr  55mm), #2.2 (6,5gr 65mm), #2.5 (10gr 75mm), #3.0 (15gr 90mm), #3.5 (20gr 105mm), #4.0 (25gr 120mm). Le misure #4 e #4,5 sono usate nella pesca professionale e sempre più in disuso nella pesca sportiva. La tabella si riferisce agli standard di riferimento, ma in realtà esisto delle varianti di peso per esempio nelle versioni TR o DD che normalmente per una misura tra il #3.0 e il #3.5 può pesare anche 30, 40 o 50gr. Le versioni TR e DD acronimi di Tip-Run e Deep Diving. Le Egi DD sono nate per consentire al pescatore di scendere velocemente in profondità. Sono pensate per pescare a profondità comprese tra i 30 e 60 mt. Hanno avuto un discreto successo perché sono state le prime EGI ha soddisfare un requisito sempre più ricercato specialmente per chi pesca dalla barca e cioè la capacità di scendere in profondità. Successivamente sono nate le TR che perfezionano le DD con un migliore bilanciamento per inaugurare una nuova tecnica definita TIP RUN e cioè la capacità di percepire sulla punta della canna l’attacco del calamaro. Capacità che si perde su artificiali EGI mal zavorrati.