Il nostro sito richiede i cookies per funzionare nel modo corretto. Utilizzando il nostro sito web, l'utente accetta di utilizzare i cookies. Leggi tutto Nascondi

Nuove YAMASHITA Eginno mogumogu search. Come si usano?

Nuove YAMASHITA Eginno mogumogu search. Come si usano?

Le Eginno Yamashita sono sicuramente le totanare Yamashita che hanno maggiormente contribuito a diffondere la passione per l'eging. L'eginno è un'esca “semplificata”, utilissima a chi non ha troppa dimestichezza con la pesca dei calamari e delle seppie perchè non richiede particolari accorgimenti tecnici nell'uso; basta lanciarla in mare, recuperarla lentamente intervallando soste e piccoli strattoni e sicuramente si ottengono dei risultati. Imparando a perfezionare la tecnica i risultati saranno anche più sorprendenti! 

E' un'esca artificiale interessantissima proprio perchè aiuta a capire i meccanismi che fanno la differenza nella pesca ad eging. L'eginno "prima serie" si chiama pyon pyon perchè i piccoli strattoni che si imprimono all'artificiale durante il recupero lo rendono molto simile a un gambero in fuga, preda ammaliante per seppie e calamari. La nuova eginno 2020 che ora presentiamo, si chiama mogumogu search e il segreto del suo seducente successo con i cefalopodi sta tutto nella combinazione EGI + ESCA. Infatti mogumogu (もぐもぐサ) può essere tradotto come “leccornia”.

Fatta questa premessa vediamo quali sono le caratteristiche di questa stupenda novità. I cefalopodi sono attratti dal movimento e dal suono degli artificiali yamashita, ma se alle irresistibile combinazioni suono, colore e movimento tipiche delle egi Yamashita aggiungiamo il potere di un esca naturale come la sardina la potenzialità attrattiva della totanara aumenta sensibilmente.

La nuova Yamashita Eginno mogumogu search è facilissima da innescare e da usare, basta stendere la sardina o un'altro pesce sulla schiena, fissarlo con l'apposito elastico e lanciarla in mare. Lasciala affondare poi alza la canna e contemporaneamente recupera un paio di giri di mulinello. Lasciala "riposare" per 15/20 sec poi rialza la punta della canna e recupera un paio di giri e così via.

Quando nel recupero si percepisce un peso diverso significa che il cefalopode e sull'esca. A questo punto è importantissimo non effettuare movimenti precipitosi, ferrare con un colpo leggero ma deciso in modo da far scivolare la preda sui cestelli della totanara e poi recuperare a velocità costante ma non troppo lenta. Salpare la preda con l'aiuto di un guadino.

Nuova eginno Yamashita mogumogu 2020

Le canne per la pesca con le Yamashita Eginno Mogumogu

Per questo tipo di pesca consigliamo di utilizzare canne particolarmente morbide per assecondare la resistenza dei cefalopodi che spesso, durante la fase di recupero, causa la rottura dei tentacoli nel punto di presa dei cestelli. Le Yamashita Egido 86M, le Atec Crazee Aori Stick 822M, le Tailwalk L-Eging S83ML sono ideali per pescare con questo tipo di totanara yamashita. Altro aspetto interessante di questo artificiale è che, in momenti di poca corrente, permette di pescare con due o tre canne contemporaneamente anche da riva (meglio se utilizzando colori diversi), recuperando a rotazione ogni canna come descritto sopra si aumentano notevolmente le probabilità di catture. I cefalopodi non mollano la presa finchè c'è un solo brandello di esca e questa opportunità ci dà il tempo di recuperare anche qualche attacco contemporaneo.

Caratteristiche tecniche delle nuove Eginno Mogumogu Yamashita

  • Dimensione: #3,2
  • Peso: 20g
  • Affondamento con esca: 1mt in 2,8sec.
  • Rivestimento in Worm Jacket [Lo speciale tessuto che trasforma la luce in calore rendendolo l'artificiale più naturale e più visibile ai cefalopodi.]
  • Contiene una capsula rattle a 600hz per segnalare la sua presenza muovendosi.
  • La deriva di affondamento è in stagno ecologico.
  • Cestelli a doppia corona in acciaio inossidabile micidiali e robustissimi
  • Elastico di scorta per l'esca

6 colori disponibili per le Eginno Mogumogu 2020

Disponibile in 6 colori di cui 2 modelli 490 Glow e 4 modelli UV, (... leggi anche il nostro articolo di ottobre 2018) vediamo in dettaglio quando utilizzarli al meglio:

#001 490 Glow

Yamashita Eginno Mogumogu colore #001 490 GLOW

Corpo chiaro, con rifiniture essenziali per valorizzare al massimo la florescenza e renderlo visibile ai cefalopodi. Il grado di florescenza sul vestito chiaro rende questa totanara molto naturale, irresistibile anche in acque poco profonde. Colore adatto alla pesca serale e notturna.

#002 490 Glow Mango

Yamashita Eginno Mogumogu colore #002 490 GLOW MANGO

Il particolarissimo colore arancione del warm jacket, viene acceso dalla florescenza del corpo rendendo la totanara più visibile nei momenti di turbolenza di marea quando l'acqua è velata da particelle di fango o di sabbia. Yamashita Eginno mogumogu search viene facilmente individuato dai cefalopodi a caccia anche in momenti di bassa intensità luminosa come la sera o la notte

#003 Keimura Pink

Yamashita Eginno Mogumogu colore #003 KEIMURA PINK

Il colore rosa del corpo esaltato dalla luminescenza keimura del warm jacket si accende grazie ai raggi uv anche negli strati d'acqua più profondi. La totanara diventa cosi' visibile in tutta la sua bellezza anche se ferma sul fondo. Irresistibile, in giornate chiare e luminose ma anche all'alba o al tramonto con acque chiare.

#004 Keimura Blue

Yamashita Eginno Mogumogu colore #004 KEIMURA BLUE

Il colore blue del corpo esaltato dalla luminescenza keimura del warm jacket si accende grazie ai raggi uv anche negli strati d'acqua più profondi. La totanara diventa cosi' visibile in tutta la sua bellezza anche se ferma sul fondo. Irresistibile, in acque chiare di giorno anche con cielo coperto.

#005 Keimura Kibinago (Silver Tape)

Yamashita Eginno Mogumogu colore #005 KEIMURA KIBINAGO

Il colore delle boghe, dei cefali, del cibo dei cefalopodi. Un silver micidiale “elaborato” keimura per essere sempre visibile ed efficace anche in condizione di scarsa visibilità.

#006 Keimura Red (Red Tape)

Yamashita Eginno Mogumogu colore #006 KEIBMURA RED

Un rosso particolare, magico, che una volta in acqua cambia tonalità, si trasforma e grazie alla luminescenza Keimura del suo warm jacket diventa visibile ai cefalopodi anche a grandi profondità nelle notti più nere.